Tirocini professionali, l’Aifa istituisce banca dati per candidature

L’Agenzia italiana del farmaco ha istituito una banca dati per l’attivazione dei tirocini presso i suoi uffici.

L’Aifa ha istituito una banca dati per consentire ai candidati di attivare tirocini formativi e di orientamento professionale, curriculari e di inserimento o reinserimento, presso gli uffici dell’Agenzia, sita in Roma in Via del Tritone, 181. Ne ha dato notizia lo stesso ente, il quale sottolinea che «il tirocinio è una misura formativa finalizzata a creare un contatto diretto tra l’amministrazione ed il tirocinante, allo scopo di orientare ed agevolare le scelte professionali di quest’ultimo, ovvero finalizzata a percorsi di inserimento o reinserimento nel mondo del lavoro. Il tirocinio, in ogni caso, consiste in una esperienza di orientamento al lavoro e di formazione che non configura un rapporto di lavoro», specificando che «i destinatari sono i soggetti in possesso di un titolo di studio conseguito entro e non oltre dodici mesi».

Con riferimento ai tirocini curricolari, l’Aifa specifica nel bando che essi «sono finalizzati al completamento di un percorso formativo più ampio intrapreso dal tirocinante, che danno diritto a crediti formativi e sono inclusi nei piani di studio di Università o degli Istituti scolastici sulla base di norme regolamentari oppure previsti all’interno di un percorso formale di istruzione o di formazione, pur non direttamente finalizzati al conseguimento di crediti formativi, ma promossi da Università o Istituto di istruzione universitaria abilitato al rilascio dei titoli accademici o da ente di formazione accreditato».

L’Agenzia ha riservato questa possibilità «ai laureati o laureandi degli Istituti di istruzione universitaria statali e non statali, abilitati al rilascio di titoli accademici come previsto dall’articolo 3, comma l, lett. e), della delibera di Giunta della Regione Lazio 18 luglio 2013, n. 199, e con i quali l’Agenzia ha stipulato o si riserva di stipulare una apposita convenzione così come previsto dall’articolo 6, comma 1, della delibera medesima». Tali tirocini sono attivati solo successivamente alla predisposizione da parte dell’Agenzia di uno specifico progetto formativo contenente i dati dei soggetti coinvolti, ma anche gli elementi descrittivi e le specifiche del progetto.

La candidatura, previa verifica dei requisiti necessari, può essere effettuata attraverso il download della domanda all’indirizzo www.aifa.gov.it, allegando il curriculum vitae, datato e firmato, in formato europeo, l’abstract della tesi di laurea in non più di 400 parole, se trattasi di candidato laureato, la copia di eventuali opere, progetti e pubblicazioni (paper, tesine, articoli) inerenti le funzioni dell’Agenzia ed infine la copia di un documento di riconoscimento in corso di validità. L’invio della domanda e degli allegati è effettuato per email, all’indirizzo risorse.umane@pec.aifa.gov.it (diversamente da quanto scritto nel bando, ndr), con oggetto “Candidatura tirocini AlFA”. A tal proposito, l’Aifa non terrà conto di domande di candidatura incomplete o con allegati mancanti.

Di seguito, nella sezione “Documenti allegati”, è possibile scaricare il bando originario, contenente i dettagli dell’iniziativa, ed il modulo di candidatura per tirocini AIFA, in formato .doc e .odt.

© Riproduzione riservata

Autore: Farmacisti al Lavoro

Il blog per i farmacisti che non si accontentano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *